Programmi

TLIM 8.3 

Il modulo postprocessore TLIM esegue il dimensionamento delle armature per elementi lineari di calcestruzzo armato, applicando le indicazioni delle normative agli stati limite.
Le normative rispettate sono:
  • DM 14/01/2008 - Norme tecniche per le costruzioni
  • EN 1990-1-1 (Eurocodice 1)
TLIM tiene in conto tutti i parametri di sollecitazione derivanti dal calcolo di una generica struttura in regime di flessione retta.
Il dimensionamento delle armature deriva perciò da considerazioni sull’effetto di:

  • M (momento flettente con asse neutro orizzontale),
  • N (sforzo normale),
  • V (taglio verticale),
  • T (momento torcente).
Il programma tiene conto dell'interazione dei parametri di sollecitazione sopraindicati al fine della determinazione dell'armatura longitudinale e trasversale, in accordo con la teoria della rottura plastica e con le normative citate.


 



Le armature longitudinali vengono calcolate e vengono visualizzate le aree minime che soddisfano tutte le verifiche SLE e SLU, oppure possono essere visualizzate le barre necessarie a coprire l'area.  Il diagramma permette di distinguere la quantità di acciaio necessaria per flessione da quella necessaria per taglio e torsione.




Le armature trasversali (staffe a 90°) vengono visualizzate in termini di area per unità di lunghezza oppure in termini di zone a passo costante.





I valori ottenuti con i diagrammi sono anche stampabili sotto forma di tabulato, esportabile in un programma di trattamento testi.





Interfacciato con:

  • TCONT - preprocessore travi continue
  • TRSP - strutture a telaio piano
  • GRAT - strutture a graticcio di travi
  • SIGMAC - dimensionamento armature soletta e traversi in c.a.
  • PRELIM - verifica di sezione
Vedi note tecniche: